giovedì 30 luglio 2009

Un Luglio caldo

a cura di
Carmine Crocco
http://ufologiaoggi.blogspot.com/
30 luglio 2009


Non c’è dubbio, il mese appena trascorso, è stato dal punto di vista ufologico, e non solo mi verrebbe da dire pensando alle temperature africane, un luglio caldo.
Che le televisioni e i giornali soprattutto d’estate, si riempiano di notizie riguardanti avvistamenti, è cosa ormai nota ed assodata.
Fin qui tutto nella norma, se non fosse che i tempi cambiano e la gente possiede telefonini dotati di foto e videocamera. Ed ecco, che assistiamo ad un bombardamento di video caricati su Youtube, filmati che hanno nell’obbiettivo luci che si muovono, alcune in modo disordinato altre in modo sincrono,lasciando supporre la presenza di una propria propulsione e guida intelligente ed infine, altre che rimangono immobili nell’obbiettivo anche per interi minuti.
In passato, tutto veniva liquidato come frutto della fantasia di chi li avvistava, o di qualche bevuta di troppo. Ora questa spiegazione semplicistica non basta più, e chi la propone offende l’intelligenza di si fa domande logiche, e pretende risposte sensate.
Al fronte ufologico se ne è unito un altro, quello astronomico.
Mi riferisco alla vicenda della cosi’ detta colomba spaziale. Per non ripetermi , vi rimando al pezzo che ho scritto poco tempo fa( http://ufologiaoggi.blogspot.com/2009/07/quel-silenzio-assordante-degli.html ).
La Nasa successivamente si è limitata ad attribuire tale anomalia ai raggi cosmici e l’ ha fatto non pubblicamente come era logico aspettarsi, ma in via privata attraverso una mail.
Ecco la risposta della Nasa:

These are caused by cosmic rays hitting the CCD. They are NOT planet X,
as some whacko websites claim.

Kind regards,

==================================================================
Dr. Bernhard Fleck
SOHO Project Scientist, European Space Agency
c/o NASA/GSFC Mailcode 671.1
Greenbelt, MD 20771, USA
bfleck@esa.nascom.nasa.gov
Tel: +1-301-286-4098
Fax: +1-301-286-0264
==================================================================


Lo stesso ente spaziale, che dovrebbe vigilare su tutto ciò che accade nello spazio che ci circonda, si è lasciata sfuggire come fosse un inerzia, un considerevole impatto tra un asteroide o cometa (la cosa è ancora da appurare) con il pianeta Giove.
Per farvi un idea della potenza dell’impatto scoperto da un astrofilo dilettante e ripeto,sfuggito alla Nasa,vi mostro una foto della “macchia” creata dall’impatto:




Non commento tanto è evidente la gravità della “svista”. Provate solo ad immaginare un impatto simile tra il corpo che ha colpito Giove e la Terra…… sarebbe stata la fine di tutto.
Altro elemento da collegare è la dichiarazione che ha rilasciato ieri il Dr. Scantamburlo nell’intervista gentilmente concessa al Blog , e per la quale colgo l’ occasione di ringraziare pubblicamente.
Ecco il passaggio:

2) Di recente è divenuto impossibile accedere da parte dei civili, a dati che riguardano il monitoraggio di corpi celesti diretti verso la terra, che idea si è fatto circa questa “chiusura”?
Guardi, proprio recentemente ho firmato uno scritto per il sito Misteritalia; lo può trovare al link
http://misteritalia.myblog.it/archive/2009/07/02/classificate-le-immagini-dei-bolidi-quali-pericoli-dallo-spa.html
Il titolo del mio articolo è “Classificate le immagini dei bolidi: quali pericolo dallo Spazio?. Sottotitolo: “Le Forze Militari americane decidono di d'interrompere il rilascio della documentazione fotografica satellitare sui fenomeni dei bolidi e delle palle di fuoco in atmosfera. Cosa si cela dietro questa decisione?” Ora, il mio articolo è uscito all'inizio di luglio 2009. Sa cosa è accaduto pochi giorni fa? Una cometa – od un asteroide – si è schiantato su Giove, e soltanto un astrofilo australiano se ne è accorto, con la sua strumentazione. Allora la NASA ha puntato i suoi telescopi sulla ferita nera presente sull'atmosfera gioviana ed ha confermato che proprio d'impatto si tratta. Credo che le immagini di tale macchia scura come la pece, presente su Giove, e che si sta allargando, siano la risposta migliore alla Sua domanda. Evidentemente qualcosa sta accadendo ed accadrà nello Spazio, ed i militari – ai più alti livelli – lo sanno e sono molto preoccupati. Molto preoccupati. Questa è la mia personale interpretazione che, ovviamente, non ha la pretesa di essere la verità con la V maiuscola. Nondimeno recenti dichiarazioni di Robert O. Dean - ed anche dello stesso insider William Rutledge che nell'anno 2007 mi confidò che ci sarebbe stato un incremento dei fenomeni celesti – puntano proprio in questa direzione. Ad ogni modo, per tornare alla Sua domanda, quella dei militari nei confronti dei civili era una semplice concessione in via del tutto eccezionale. Le immagini ed i dati forniti dai satelliti militari sono classificati. Da sempre. Il loro era un favore, una cortesia. Evidentemente ora la posta in palio è dannatamente seria.



Troppe cose strane stanno accadendo, e cosa ancor più strana tutte simultaneamente.
Il tempo dell’aeronautica che attribuisce gli avvistamenti a lanterne cinesi, o della Nasa che semplicemente tace e non si pronuncia, deve finire.
L’intelligenza di chi si pone delle domande concrete è stata già abbondantemente offesa ed oltraggiata.


© Carmine Crocco
30 luglio 2009

0 commenti:

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio (è consentita la libera pubblicazione attraverso la rete internet, a titolo gratuito, di immagini e musiche a bassa risoluzione o degradate, per uso didattico o scientifico e solo nel caso in cui tale utilizzo non sia a scopo di lucro). L’autore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata.

Copyright

Creative Commons License
UfologiaOggi by Carmine Crocco is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia License.
Based on a work at ufologiaoggi.blogspot.com.
Permissions beyond the scope of this license may be available at http://ufologiaoggi.blogspot.com/. Si è liberi di riprodurre, distribuire, comunicare al pubblico, esporre in pubblico, rappresentare, eseguire e recitare quest'opera. Non si può usare quest'opera per fini commerciali. Non è permesso di alterare o trasformare quest'opera, ne' usarla per crearne un'altra. Ogni volta che si usa o distribuisce quest'opera, si deve farlo secondo i termini di questa licenza, che va comunicata con chiarezza. In ogni caso, si può concordare col titolare dei diritti per gli utilizzi di quest'opera non consentiti da questa licenza. Questa licenza lascia impregiudicati i diritti morali.

Statistiche

  © Blogger templates The Professional Template by Ourblogtemplates.com 2008

Back to TOP